214

L’Europa che ci aspetta

A fine maggio ci saranno le elezioni del Parlamento europeo. Dal clima al welfare ecco la posta in gioco: dossier su che cosa è stato fatto e cosa resta da fare Aprile 2019 Versione digitale

Acquistando la versione digitale di Altreconomia, hai subito la possibilità di leggere il numero in formato PDF o EPUB. Inoltre, hai accesso sul sito a tutti i contenuti relativi al numero acquistato.

Prezzo: 2,69

AbbònatiIn negozio

In questo numero:

Dal clima al welfare, ecco la posta in gioco quando parliamo di Europa. Analisi dell’operato dell’Unione: luci, ombre e ancora tanto lavoro da fare;

Carlo Smuraglia. La nuova Resistenza. Colloquio con il presidente emerito dell’Associazione nazionale partigiani italiani alla vigilia del 25 aprile;

La rinascita rischiosa in Sri Lanka, tra capitali cinesi e finanza offshore. Reportage da Colombo, capitale del Paese affacciato sull’Oceano Indiano, al centro di interessi commerciali;

Le Province provano a ripartire, dopo cinque anni di emergenza. Nell’aprile 2014 era stato lanciato il “riordino” degli enti locali tramite la “Legge Delrio”. Il bilancio è disastroso;

Perché è importante continuare a parlare di tortura (anche in Italia). Vivere in un Paese democratico non mette al riparo dal rischio di subire abusi, trattamenti inumani e degradanti. Intervista alla psicologa Marialuisa Menegatto;

Le buone politiche del cibo che fanno crescere le città. Amministrazioni locali o gruppi di cittadini sperimentano nuovi percorsi per connettere gli spazi urbani a quelli rurali, per una gestione sostenibile e senza sprechi delle filiere alimentari;

Presìdi di rigenerazione urbana: ecco le scuole che creano comunità. A partire dal Sud Italia, il racconto dei progetti che aprono le porte degli istituti comprensivi per rispondere ai bisogni delle realtà locali;

Il futuro che si costruisce aspettando il “fine pena”. La “legge Smuraglia” sostiene la creazione di lavoro all’interno delle carceri. Negli ultimi dieci anni sono cresciute esperienze virtuose;

Nella “roccaforte di Hezbollah”, dove il Libano sta cambiando volto. Il sobborgo di Dahieh, a Sud della capitale Beirut, è una sorta di evoluzione
in quartiere di un immenso campo profughi, popolato sopratutto da chi ha radici altrove;

Dalla Spagna all’Italia, le storie dei combattenti e la Resistenza europea. L’Istituto Ferruccio Parri di Milano custodisce i documenti dei 4.500 volontari -donne e uomini- che lottarono contro la dittatura franchista;

Francesco Michi. Quotidiano sonoro. Con “TheBigEar”, il musicista ha creato una piattaforma online aperta a tutti, dove raccogliere suoni da tutto il mondo. Un’idea innovativa di educazione all’ascolto;

e tanto altro ancora…

Contenuti in questo numero