Diritti / Approfondimento

Il futuro che si costruisce aspettando il “fine pena”

La “legge Smuraglia” sostiene la creazione di lavoro all’interno delle carceri. Negli ultimi dieci anni sono cresciute esperienze virtuose. Storie e progetti di chi resiste e opera per ricucire lo strappo che si è creato con la società

Tratto da Altreconomia 214 — Aprile 2019
Lo spazio “Freedhome” a Torino, che riunisce oltre 30 produzioni carcerarie da tutta Italia © Freedhome

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia