Diritti / Intervista

Perché è importante continuare a parlare di tortura (anche in Italia)

Vivere in un Paese democratico non mette al riparo dal rischio di subire abusi, trattamenti inumani e degradanti. Intervista alla psicologa Marialuisa Menegatto, curatrice di un saggio utile a tener vivo il dibattito pubblico

Tratto da Altreconomia 214 — Aprile 2019
Una manifestazione organizzata da Amnesty International nel 2015 per chiedere una legge sul reato di tortura in Italia © Simona Granati - Buena Vista Photo

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia