Una voce indipendente su economia, stili di vita, ambiente, cultura
Cultura e scienza / Recensioni

La pagina dei librai (da Altreconomia 267)

Le recensioni di febbraio 2024 sono a cura di “Koinè”, libreria di Sassari partner dei principali festival letterari in Sardegna che propone anche laboratori letterari, fotografici e dedicati ai bambini

Tratto da Altreconomia 267 — Febbraio 2024
La libreria "Koinè" si trova in via Roma 137 a Sassari

Le recensioni di febbraio 2024 sono a cura di Aldo Addis della libreria “Koinè” di via Roma 137 nasce nel 1974 vicino al polo umanistico dell’università di Sassari. Con il tempo ha ampliato i propri spazi e le categorie di libri da proporre, mantenendo però una specializzazione per i libri in lingua estera e di materie umanistiche. Oggi la libreria è partner di alcuni tra i principali festival letterari in Sardegna e organizza numerose iniziative di promozione dei libri e della lettura in tutto il nord dell’isola. Tra le proposte di Koinè ci sono numerosi laboratori (fotografia, dizione, critica letteraria, lingua giapponese, lingua araba, attività per bambini).

Incontro
L’uno verso l’altro senza saperlo
Pape, un senegalese con passo dinoccolato e Lu una massaggiatrice (forse) cinese con andatura sbilenca camminano l’uno verso l’altra, senza saperlo, senza sapere se si incontreranno mai. Non svelerò se questo è l’inizio o la fine della narrazione, se pretesto o espediente, perché “Sabbie” di Gianni Caria è la storia di un viaggio che accompagna il lettore su un percorso non sempre comodo e lineare. Un viaggio di esplorazione nell’animo dei due protagonisti: Pape che pensa all’equilibrio e Lu che pensa alla trasparenza. La ricerca dell’identità, il tradimento, l’abbandono, le regole, sono alcuni dei temi che Caria indaga, facendoli confrontare con le verità che nascondono sotto la realtà che si raccontano. Perché non c’è mai un senso unico, un passo unico con cui camminare su strade apparentemente obbligate, come un ramo contorto infilato a forza dentro un tubo. “Sabbie” è un libro che si legge con i sensi.

Sabbie, Gianni Caria, Edizioni il Maestrale, 284 pagine, 20 euro


Sardegna
Le storie nascoste dell’Asinara
L’Asinara era un posto con poca gente e tante storie. Così Marco Dell’Omo tratteggia l’isola dove si muovono i personaggi de “I fuggitivi”. Qui s’intrecciano le vite del direttore del carcere, Piero Piscopio, di sua moglie Arianna e del figlio preadolescente Matteo, idealista e solitario. E ancora, di un gruppo di pescatori ponzesi e di un detenuto, cameriere in casa Piscopio. Un romanzo caratterizzato dal duplice e da contorni poco netti. Se è sin troppo semplice pensare che chi vuole fuggire sono i detenuti, più complesso è il discorso su prigioni mentali, ruoli, detenzione forzata dei condannati e quella per scelta degli agenti. Due mondi che, pur occupando lo stesso spazio, difficilmente si incontrano. È la storia di una famiglia che si dissolve, di involuzioni e tradimenti: tutti, prima o poi, si trovano a ingannare qualcuno, rivelandosi nella propria ipocrisia, o nell’andare contro un ideale.

I fuggitivi, Marco Dell’Omo, Nutrimenti editore, 163 pagine, 18 euro


Tradizioni
La voce ritrovata della cantadora
Nella Sardegna di inizio Novecento una vedova si sposta a bordo di un calesse da un paese all’altro, di festa in festa. Candida Mara, la cantadora, è l’unica donna in grado di sfidare i cantadores, poeti e improvvisatori che calcano i tavolacci improvvisati delle gare a chitarra. Il suo canto strega uomini e donne, la sua personalità di “fattucchiera e dea” la fa ascendere a regina in quelle notti di musica. Tra le sue braccia cadrà anche Antoni Zusepe, con il quale Candida alleverà cavalli da corsa destinati a entrare nella storia delle gare al galoppo dell’isola, spesso condizionate da personaggi senza scrupoli. Candida Mara è stata una figura misteriosa e leggendaria, la prima donna del canto a chitarra, odiata e amata, e in seguito cancellata per ignoranza e per vergogna. Un suo discendente si mette sulle tracce di questa figura dimenticata, grazie all’aiuto della giovane Aleni e di un grammofono che nasconde il segreto di vecchie storie.

La cantadora, Vanni Lai, Minimum Fax, 140 pagine, 16 euro


In breve, sette titoli da non perdere:

  • Cinque giorni fra trent’anni, Francesco Fiorentino, Marsilio
  • L’ultimo ballo di Charlot, Fabio Stassi, Sellerio
  • Un altro calcio è ancora possibile, Riccardo Cucchi, People
  • La forma dei sogni, Andrej Longo, Sellerio
  • Stella di mare, Piergiorgio Pulixi, Rizzoli
  • Grande terra sommersa, Alessandro De Roma, Fandango
  • La vita di chi resta, Matteo B. Bianchi, Mondadori

© riproduzione riservata

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Altreconomia per non perderti le nostre inchieste, le novità editoriali e gli eventi.