94

Riprendiamoci il cammino

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Ut non diam. Suspendisse pellentesque, quam vel posuere faucibus, felis felis placerat nisi, non viverra arcu urna eget erat. Duis tincidunt, nunc fermentum aliquam venenatis, neque arcu cursus leo Maggio 2008 Versione digitale

Acquistando la versione digitale di Altreconomia, hai subito la possibilità di leggere il numero in formato PDF o EPUB. Inoltre, hai accesso sul sito a tutti i contenuti relativi al numero acquistato.

Prezzo: 2,00

Esaurito

AbbònatiIn negozio

Altreconomia n. 94 – maggio 2008 “Riprendiamoci il cammino”

Riscoprire il gusto di andare a piedi. » il nostro augurio per la prossima estate, che vi invitiamo a passare allíinsegna della lentezza e della riscoperta del nostro Paese. Anche e soprattutto quando va tutelato: dalla Liguria alla Calabria, passando per la Sicilia e líOccitania.
In questo ricco numero, eccezionalmente a foliazione aumentata, parliamo anche di cementifici. Gli impianti per la produzione di cemento bruciano rifiuti, pneumatici e scarti della lavorazione di petrolio: senza che ce ne rendiamo conto, siamo circondati da veri e propri inceneritori.
Spazio poi per una riflessione allargata ai protagonisti sul futuro del commercio equo, che per la prima volta affronta la crisi dei consumi e deve ripensare a se stesso.

In copertina —————————————-

8 Mappe
Un’estate in punta di piedi
Qualche idea per una vacanza responsabile, senza lasciare l’Italia. Dalla Liguria alla Calabria, passando per l’Occitania e il Molise. Magari contando solo sulle proprie gambe.
a cura della redazione

Gli altri servizi ————————————–

12 Made in Italy
L’inceneritore mascherato
L’Italia Ë il secondo produttore europeo di cemento. Gli impianti brucinao scarti della lavorazione del petrolio, o pneumatici o, sempre pi? spesso, rifiuti solidi urbani.
di Luca Martinelli

15 Attualit‡
Il Paese meraviglioso
» quello dove l'”emergenza” rifiuti dura 14 anni, e le famigerate “ecoballe” si trasformano per decreto da scarti ingestibili a grande affare per i soliti noti.
di Peppe Ruggiero

16 Strategie globali
Un posto a tavola per tutti
L’aumento record nel costo dei cereali ha riportato nell’agenda politica la lotta alla fame nel mondo. Per affrontare il problema della ridistribuzione del cibo Ë necessaria una rivoluzione alimentare globale, ma anche una lotta agli speculatori di Borsa, colpevoli dell’aumento dei prezzi.
di Marinella Correggia

19 L’esperto
Chi paga i conti degli speculatori
di Alessandro Volpi

21 Consumi critici
Trieste solida e meticcia
Terra di confine e porto di mare, il capoluogo giuliano vanta una storica tradizione di integrazione e un presente molto vivace di attivit‡ culturali e solidali.
di Agnese Ermacora

24 Attualit‡
Tra follia e normalit‡
Trent’anni fa la legge che chiuse i manicomi italiani. E mise al centro dell’intervento psichiatrico la persona coi suoi bisogni, non la malattia coi sui sintomi.
di Ugo Zamburru

25 Piccole economie
Verdure al centro
Al mercato di via Fioravanti, a Bologna, la “concorrenza” non funziona. Nel piazzale del centro sociale Xm24 il prezzo nasce dal confronto tra i produttori ed Ë fisso tutto l’anno. Una ventina di banchetti, tutti biologici, per una filiera corta basata sulla fiducia.
di Andrea Semplici

28 Piccole economie
Fornelli occupati
A Roma nascono nuove osterie autogestite nelle cucine dei centri sociali, tra produttori biologici e filiere locali.
di Massimo Acanfora

30 Idee in movimento
L’equo pensa al domani
Le bottege e le centrali di importazione italiane fanno i conti con la crisi dei consumi e si attrezzano per affrontare un mercato in rapida evoluzione. Le sfide pi? importanti dei prossimi anni, secondo il mondo del commercio equo italiano, sono il ruolo del volontariato, il rapporto con la grande distribuzione e la riflessione sulle filiere.
di Pietro Raitano

34 Mercati banditi
La storia sott’acqua
Sta per vedere la luce il controverso progetto di una diga nel Kurdistan turco. L’invaso sommerger‡ una citt‡ vecchia di 12mila anni: 55mila persone verranno sfollate ed Ë a rischio la stabilit‡ dell’area, al confine tra Siria e Iraq. Tra i finanziatori c’Ë Unicredit.
di Luca Manes, Crbm.org

36 Attualit‡
Contagio liquido
Un’etichetta per l’acqua di rubinetto si aggiudica il Buy Nothing Day Contest 2008. Mentre a Bologna i quartieri chiedono al comune di privilegiare l’acquedotto.

37 Attualit‡
Banche armate
Divulgata la lista degli istituti di credito coinvolti nel commercio di armamenti nel 2007: in testa Unicredit, Deutsche Bank e Intesa-Sanpaolo. E il business aumenta

Rubriche —————————————-
3 Editoriale, di Francesco Gesualdi
4 La fotonotizia
5 Il racconto del mese, di Lorenzo Guadagnucci
6 Consumi critici
32 Mercati banditi
33 La banca dei ricchi, di Elena Gerebizza
36 L’alfabeto della mondialit‡, di Bruno Amoroso
37 Capitali sovrani, di Tonino Perna
38 Spiccioli
38 Trade watch, di Monica Di Sisto
39 Distratti dalla libert‡, di Lorenzo Guadagnucci
40 Idee eretiche, di Roberto Mancini
—————————————————-

Contenuti in questo numero