Diritti / Intervista

La vita dei rifugiati in Turchia attraverso lo sguardo dei bambini

Grazie al progetto “Sirkhane darkroom” i piccoli abitanti nel distretto di Mardin -profughi e residenti- imparano a usare la macchina fotografica. Una possibilità che permette loro di esprimersi. Abbiamo intervistato il fotografo Serbest Salih

Tratto da Altreconomia 247 — Aprile 2022
“i saw the air fly” è il titolo del libro fotografico che raccoglie una selezione degli scatti realizzati dai bambini e dai ragazzi che hanno partecipato a “Sirkhane darkroom” © Serbest Salih
Grazie al progetto “Sirkhane darkroom” i piccoli abitanti nel distretto di Mardin -profughi e residenti- imparano a usare la macchina fotografica. Una possibilità che permette loro di esprimersi. Abbiamo intervistato il fotografo Serbest Salih To access this post, you must purchase Annuale con Mosaico di Pace, Annuale con Azione non violenta, Annuale con Gaia, Annuale con Nigrizia, Annuale "Amico" di Altreconomia, Annuale estero carta + digitale, Biennale carta + digitale, Trimestrale carta + digitale, Annuale digitale, Annuale carta + digitale,...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Altreconomia per non perderti le nostre inchieste, le novità editoriali e gli eventi.