Una voce indipendente su economia, stili di vita, ambiente, cultura
Altre Economie / Attualità

La rigenerazione fondata sul vino. L’esperimento sui Colli piacentini

Il Vecchio Consorzio 1953 produce vin du négoce, acquistando l’uva da otto contadini a cui è richiesto di coltivare uve da agricoltura biologica. L’obiettivo: creare valore per frenare l’abbandono. Le vigne, infatti, stanno scomparendo

Tratto da Altreconomia 261 — Luglio/Agosto 2023
Massimiliano Croci alza la serranda del Consorzio agrario di Bacedasco Alto, nel comune di Vernasca (PC). Nel 2022 ha dato vita, insieme a Pietro Gazzola, all’azienda vinicola Vecchio Consorzio 1953 © Luca Martinelli
Il Vecchio Consorzio 1953 produce vin du négoce, acquistando l’uva da otto contadini a cui è richiesto di coltivare uve da agricoltura biologica. L’obiettivo: creare valore per frenare l’abbandono. Le vigne, infatti, stanno scomparendo To access this post, you must purchase Annuale con Mosaico di Pace, Annuale con Azione non violenta, Annuale con Gaia, Annuale con Nigrizia, Annuale "Amico" di Altreconomia, Annuale estero carta + digitale, Biennale carta + digitale, Trimestrale carta + digitale, Annuale digitale, Annuale carta + digitale,...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Altreconomia per non perderti le nostre inchieste, le novità editoriali e gli eventi.