Cultura e scienza / Approfondimento

La poetica ribelle e clandestina delle donne dell’Afghanistan

I Landay sono versi anonimi che denunciano la miseria della condizione femminile e le violenze degli uomini. Sono tramandati e raccontati da donna a donna in spazi sicuri in un Paese dove le poetesse vengono perseguitate

Tratto da Altreconomia 242 — Novembre 2021
I Landay, poesie anonime derivanti dalla tradizione pashto, sono usati dalle donne per denunciare le violenze che subiscono in Afghanistan © Carla Dazzi - Cisda
I Landay sono versi anonimi che denunciano la miseria della condizione femminile e le violenze degli uomini. Sono tramandati e raccontati da donna a donna in spazi sicuri in un Paese dove le poetesse vengono perseguitate To access this post, you must purchase Annuale con Mosaico di Pace, Annuale con Azione non violenta, Annuale con Gaia, Annuale con Nigrizia, Annuale "Amico" di Altreconomia, Annuale estero carta + digitale, Biennale carta + digitale, Trimestrale carta + digitale, Annuale digitale, Annuale carta...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Altreconomia per non perderti le nostre inchieste, le novità editoriali e gli eventi.