Altre Economie / Reportage

Gli indigeni del Chiapas che ribaltano il “paradosso del caffè”

Nella Selva Lacandona 360 famiglie maya tseltales hanno creato un gruppo di aziende e cooperative di economia solidale chiamato Yomol A’tel. Vogliono dare vita a una filiera che metta al centro i produttori, oggi impoveriti

Tratto da Altreconomia 250 — Luglio/Agosto 2022
Una delle principali attività produttive del Chiapas è la coltivazione di caffè verde © Orsetta Bellani
Nella Selva Lacandona 360 famiglie maya tseltales hanno creato un gruppo di aziende e cooperative di economia solidale chiamato Yomol A’tel. Vogliono dare vita a una filiera che metta al centro i produttori, oggi impoveriti To access this post, you must purchase Annuale con Mosaico di Pace, Annuale con Azione non violenta, Annuale con Gaia, Annuale con Nigrizia, Annuale "Amico" di Altreconomia, Annuale estero carta + digitale, Biennale carta + digitale, Trimestrale carta + digitale, Annuale digitale, Annuale carta +...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Altreconomia per non perderti le nostre inchieste, le novità editoriali e gli eventi.