Cultura e scienza / Varie

Un premio al giornalismo d’inchiesta

Bando aperto fino al 31 luglio. A promuoverlo sono il “Gruppo dello Zuccherificio”, in collaborazione con il Comune di Ravenna, LiberaInformazione, Altreconomia e Articolo 21. La premiazione a settembre, in occasione del festival "Il grido della farfalla”, l’ottavo “Meeting dell’informazione libera” 

Il “Gruppo dello Zuccherificio”, in collaborazione con il Comune di Ravenna, LiberaInformazione, Altreconomia e Articolo 21, indice il quinto Premio “Gruppo dello Zuccherificio” per il giornalismo d’inchiesta, dedicato alle inchieste realizzate sul territorio nazionale nell’anno 2015/2016, inedite o diffuse tramite carta stampata, internet e nuovi media.

Possono concorrere al premio giornalisti, singoli o associazioni con inchieste inedite o pubblicate su quotidiani, periodici, agenzie di stampa e su testate giornalistiche online, nel periodo compreso dal 31.07.2015 al 30.07.2016.

La giuria ha la facoltà di assegnare ulteriori riconoscimenti e menzioni speciali. I vincitori dei premi saranno invitati a presenziare alla cerimonia di premiazione che avverrà in occasione de “Il grido della farfalla”, l’ottavo “Meeting dell’informazione libera” in programma a settembre 2016.
 
Le inchieste dovranno pervenire via posta elettronica alla e-mail premiogruppodellozuccherificio@gmail.com entro le ore 12.00 di domenica 31 luglio 2016. Della giuria, che è presieduta da Loris Mazzetti (capostruttura di Rai3), fa parte anche Pietro Raitano, direttore di Altreconomia. Gli altri membri sono Amalia De Simone (giornalista Corriere della Sera e direttrice Radio Siani), Carla Baroncelli (giornalista Tg2), Maurizio Torrealta (direttore scuola di giornalismo “Lelio e Lisli Basso” di Roma), Giovanni Tizian (giornalista de L’Espresso) e Corradino Mineo (direttore di “Left”). La rivista “Left” pubblicherà le tre inchiesta vincitrici. 

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia