Altre Economie / Attualità

Torino è più “leggera” grazie a una rete di locali a basso impatto

Tratto da Altreconomia 221 — Dicembre 2019
Tommaso Vineis proprietario e gestore del Tomato Backpackers Hotel, struttura ricettiva aperta nel 2011 a Torino, insieme ad Annalisa Stefanio - © Paolo Properzi
Il progetto di economia collaborativa “Abbasso Impatto” del quartiere di San Salvario, coordinato dalla bottega “Verdessenza”, unisce esercizi pubblici per ridurne l’impronta e coordinare acquisti di beni e servizi sostenibiliTo access this post, you must purchase Abbonamento annuale Ae + Mosaico di Pace, Abbonamento annuale Ae + Azione non violenta, Abbonamento annuale Ae + Gaia, Abbonamento annuale Ae + Nigrizia, Abbonamento annuale Amico di Altreconomia, Abbonamento annuale estero carta + digitale, Abbonamento biennale carta + digitale, Abbonamento biennale con "tracolla",...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia