Cultura e scienza / Intervista

Andrea Mazzacavallo. Teatro civile contro la rimozione

Il crack della Banca Popolare di Vicenza protagonista dello spettacolo dove gli attori (e il pubblico) sono divisi in due gruppi: chi ne è rimasto vittima e chi no
Tratto da Altreconomia 204 — Maggio 2018
Andrea Mazzacavallo - © Elena Tubaro - www.voci-inchiesta.it
Andrea Mazzacavallo - © Elena Tubaro - www.voci-inchiesta.it
C'è poco da brindare con le pregiate bottiglie della casa vinicola Zonin spa di Gambellara (VI) -che si conferma tra i maggiori produttori di vino italiano con un fatturato 2017 di 201 milioni di euro, in crescita del 4,2%-, per i “risparmiatori azzerati” della Banca Popolare di Vicenza. Al contrario, alcuni di loro hanno deciso di prendere voce su un palco, per ricordare a tutti la “tragedia incivile” del crack dell’istituto, guidato per anni dall’imprenditore Gianni Zonin che, a partire...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia