Cultura e scienza / Intervista

Silvia Donzelli. L’agente dell’autore

Chi scrive un libro non è quasi mai amministratore di se stesso. È affiancato da un professionista che ne cura gli interessi, i diritti ed è presente in tutta la “filiera”
Tratto da Altreconomia 201 — Febbraio 2018
Silvia Donzelli gestisce dal 2016 un’agenzia letteraria con la collega Stefania Fietta
Silvia Donzelli gestisce dal 2016 un’agenzia letteraria con la collega Stefania Fietta
Quali sono per un autore i vantaggi di un agente letterario? “Quando lei ha mal di denti, si tira il dente da sola? No, immagino di no, e un autore scrive libri, non fa l’amministratore di se stesso, e il vantaggio principale è di usare un professionista che faccia quel che da soli non si sa fare”. La frase è di Erich Linder e risale al 1980. “Linder è stato il fondatore dell’Agenzia Letteraria Internazionale: un vero capostipite del nostro mestiere”....

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia