Diritti / Reportage

In Perù i difensori dell’Amazzonia inseguono il colosso petrolifero

La multinazionale olandese Pluspetrol ha contaminato in modo irreparabile la foresta nello Stato di Loreto. Un disastro per l’ambiente e per la salute delle comunità indigene. Che si sono recate all’Aia per chiedere giustizia di persona

Tratto da Altreconomia 226 — Maggio 2020
Una protesta delpopolo Quechua lungo le rive del fiume Pastaza. La comunità indigena prova a inchiodare il colosso petrolifero Pluspetrol alle sue responsabilità: ripulire i quasi duemila siti in Amazzonia dove la compagnia ha estratto petrolio tra il 2000 e il 2015 © Renato Pita - Federation Fediquep
La multinazionale olandese Pluspetrol ha contaminato in modo irreparabile la foresta nello Stato di Loreto. Un disastro per l’ambiente e per la salute delle comunità indigene. Che si sono recate all’Aia per chiedere giustizia di personaTo access this post, you must purchase Abbonamento annuale Ae + Mosaico di Pace, Abbonamento annuale Ae + Azione non violenta, Abbonamento annuale Ae + Gaia, Abbonamento annuale Ae + Nigrizia, Abbonamento annuale Amico di Altreconomia, Abbonamento annuale estero carta + digitale, Abbonamento biennale carta...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia