Obiettivo / Attualità

L’Italia senza diplomi e lauree

In Italia aumenta il divario sui livelli di istruzione rispetto all’Unione europea: secondo un rapporto dell’Istat relativo al 2020, nel Paese solo il 20,1% della popolazione di età compresa tra i 25 e i 64 anni possiede una laurea. Nel resto dell’Ue il tasso è del 32,8%. Anche la quota dei diplomati ha un valore inferiore rispetto a quello medio europeo: in Italia è pari al 62,9% mentre è del 79% nel resto dei Paesi membri

Tratto da Altreconomia 242 — Novembre 2021
La riapertura delle lezioni agli studenti nell’Università Bicocca di Milano nell’aprile 2021. In Italia solo il 27,8% delle persone tra i 30 e i 34 anni possiede una laurea © Carlo Cozzoli, Fotogramma
In Italia aumenta il divario sui livelli di istruzione rispetto all’Unione europea: secondo un rapporto dell’Istat relativo al 2020, nel Paese solo il 20,1% della popolazione di età compresa tra i 25 e i 64 anni possiede una laurea. Nel resto dell’Ue il tasso è del 32,8%. Anche la quota dei diplomati ha un valore inferiore rispetto a quello medio europeo: in Italia è pari al 62,9% mentre è del 79% nel resto dei Paesi membri To access this post,...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Altreconomia per non perderti le nostre inchieste, le novità editoriali e gli eventi.