Cultura e scienza / Approfondimento

L’arte pubblica e la rigenerazione creativa delle città italiane

I murales sono un progetto artistico e formativo di rilancio e riqualificazione di quartieri, aree pubbliche o pareti private. Un modello urbanistico che funziona, da Bonito, in Irpinia, a Torino, dove il Comune offre i muri agli street artist fin dal 1999
Tratto da Altreconomia 190 — Febbraio 2017
I visitatori del primo tour organizzato al Parco dei Murales di Ponticelli, alla periferia di Napoli; un progetto realizzato da INWARD - Paolo Rotondo
I visitatori del primo tour organizzato al Parco dei Murales di Ponticelli, alla periferia di Napoli; un progetto realizzato da INWARD - Paolo Rotondo
L'articolo 9 della Costituzione campeggia sul muro della ex scuola di Bonito (Av). Può leggerlo chiunque attraversi il centro storico del borgo irpino, circa 2.500 abitanti: “la Repubblica promuove lo sviluppo della cultura” e “tutela il paesaggio e il patrimonio storico artistico della Nazione”. Cento metri più avanti, lungo il corso, c’è invece uno dei 150 murales più belli dipinti nel 2016 nel mondo, secondo il prestigioso magazine WideWalls (www.widewalls.ch): si tratta di “Blind” -un’opera del muralista italiano Millo, www.millo.biz,...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia