Cultura e scienza / Recensioni

La pagina dei librai (da Altreconomia 209)

Le recensioni di questo numero sono a cura di Gianna Lomangino responsabile Libreria Hamelin

Tratto da Altreconomia 209 — Novembre 2018
© Libreria Hamelin, via Facebook

Hamelin” è una libreria specializzata per bambini e ragazzi da 0 a 16 anni nata nel 2005, in grado di accontentare i più differenti palati letterari, dalla prima infanzia fino agli adolescenti. Accanto al libro ampio spazio al gioco, un tenero e colorato angolo dei balocchi, un universo creativo e artistico dedicato all’immaginario dei bambini. A completare l’offerta, il settore dedicato ai fumetti, un’alternativa letteraria, ora facile e giocosa, ora matura ed impegnata, al testo narrativo. Una selezione dei più raffinati albi d’autore si accompagna alle novità del fumetto italiano, giapponese e americano. La libreria è anche vivace contenitore di attività e iniziative culturali (letture animate, presentazioni, incontri con autori e illustratori) anche in collaborazioni con scuole, enti e associazioni del territorio.

racconto illustrato
La vita è un viaggio
Un libro che racconta dei viaggi che intraprendiamo, degli incontri, dei luoghi del cuore, della meraviglia, delle difficoltà, della speranza, della vita. Le parole di Beatrice Masini si sposano magistralmente con le illustrazioni di Gianni De Conno che, con questo lavoro, ha salutato quanti ne hanno apprezzato l’attività di straordinario artista, congedandosi dalla vita. Ogni tavola e ogni parola spalancano il pensiero alla riflessione su se stessi, sul senso del nostro viaggiare. Lo stile inconfondibile di De Conno, un segno che evoca luoghi onirici e significati dell’anima, coinvolge emotivamente i lettori, facendo da sottofondo alla poesia del testo della Masini.  Ai piccoli, poi, è affidata anche una sezione interattiva, un diario di viaggio da completare con le proprie esperienze. “Il buon viaggio” è stato scelto come libro dell’anno nell’ambito dell’edizione 2018 del “Premio Andersen”.

Il buon viaggio, B. Masini, G. De Conno, Carthusia, pp. 35, euro 20


Ragazzini in fuga
La corsa di Uday è la corsa di un popolo
Una scrittura potente quella di Chiara Cannito, autrice di “Corro”, capace di far percepire distintamente ai lettori i sentimenti del giovane siriano, protagonista del racconto. La sua è una corsa attraverso il progressivo decadimento di un Paese ricco di cultura e storia millenarie, una corsa che abbandona lo slancio gonfio di sogni per lasciare il posto ad una graduale discesa all’inferno. Il respiro ritmato dai grandi passi si trasforma nell’ansimare disperato di fronte alla guerra, alle macerie, all’egoismo del potere, alla violenza distruttiva e fagocitante. I sogni sembrano infrangersi in un groviglio di lacrime e sangue, che toglie il respiro. Ma non tutto è perduto, il cuore percuote ancora il petto con il suo battito testardo e martellante, alla ricerca di giustizia e riscatto per un popolo martoriato.

Corro, Chiara Cannito, Quorum Edizioni, pp. 72, 12 euro


Nonni e nipoti
L’Alzheimer attraverso gli occhi di un bambino
Aldo e Paolino passeggiano nel parco. Nonno e nipote diventano, con complicità, ogni giorno, cavalieri o pirati nel gioco divertente del far finta. Fino a quando, al signor Aldo, non capita che le idee e i ricordi inizino a volar via, come aeroplani di carta. È l’Alzheimer che si affaccia sulla sua vita, ma Paolino comprenderà la situazione molto più tardi: da grande, quando ancora farà visita al nonno. Una scrittura delicata e commovente, quella di Silvia Roncaglia, accompagnata da illustrazioni dal tocco leggero, come leggeri sono i pensieri di Paolino, che saltella nel nuovo mondo di nonno Aldo, come in un gioco. Un racconto che offre un punto di vista inconsueto di fronte alla malattia, lo sguardo bambino, che rimane accanto al nonno, mentre la malattia peggiora, continuando a inventarsi giochi e luoghi della fantasia sempre nuovi per stare insieme.

Facciamo che eravamo, S. Roncaglia, D. Guicciardini, Edizioni Gruppo Abele 15,00

 

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia