Cultura e scienza / Attualità

La pagina dei librai (da Altreconomia 188)

La tre recensioni del numero di dicembre 2016 di Altreconomia sono firmate da Nicoletta Maldini, della Libreria Trame di Bologna

Tratto da Altreconomia 188 — Dicembre 2016
L'ingresso della libreria Trame, a Bologna
L'ingresso della libreria Trame, a Bologna

La Libreria Trame, in via Goito 3/c, a Bologna, è nata nel 2005 su iniziativa di una cooperativa che si occupa anche di ideare e gestire eventi culturali.

Graphic novel
Ritorno a quattordici anni
Un libro potente e magnetico, nostalgico e bizzarro, questo romanzo di Jiro Taniguchi.
Un uomo di mezza età, deluso e in procinto di lasciare la famiglia, prende per sbaglio un treno che lo riporta alla città natale, e, mentre si trova a visitare la tomba della madre, ha un mancamento.
Al risveglio scopre con stupore di essere di nuovo quattordicenne, e di poter rivivere l’estate in cui suo padre andò via da casa senza spiegazioni. Con le sue competenze da adulto affianca i genitori e la sorella e cerca di capire cosa è successo dei propri sogni di ragazzo.
Taniguchi in questo manga, perché stiamo parlando di una “graphic novel”, mostra tutta la sua stupefacente abilità sia come illustratore sia come narratore, travolgendo il lettore in un’avvincente avventura psicologica. Un capolavoro da scoprire (o riscoprire) riedito da Coconino nel 2010.

Quartieri lontani, Jiro Taniguchi, Coconino Press-Fandango Editore, 22,00

Sguardi femminili
Da Londra alla Ferrara estense
Ali Smith ama mettere i suoi lettori, e i suoi personaggi, in situazioni complesse.
Nel suo libro appena uscito si dipanano due storie: una ambientata ai giorni nostri fra Italia e Inghilterra, l’altra a Ferrara, negli anni della dinastia estense.
Georgia, detta George, è un’adolescente londinese, appassionata di arte e da poco orfana di una madre forte e impegnata in politica, figura mitica e complessa da cui cerca di prendere le distanze. La ragazza ferrarese è l’alter ego di Francesco del Cossa, lo straordinario pittore del ciclo dei Mesi a palazzo Schifanoia: dipinge sotto falso nome, protetta dal padre capomastro che ne intuisce le grandi capacità.
Le due storie si intrecciano di fronte alle opere di del Cossa con pagine piene di meraviglia e le due giovani si parlano attraverso i secoli.

L’una e l’altra, Ali Smith, Sur, 17,50

Romanzo storico
La scoperta della guerra  
La nave di Teseo è il progetto inventato da Elisabetta Sgarbi con Umberto Eco al momento dell’acquisizione del gruppo Rizzoli da parte del colosso Mondadori. Si sono spostati con lei alcuni narratori di ottimo successo sia di pubblico che di critica.
Il catalogo ha accolto Laird Hunt con il suo romanzo Neverhome.
La protagonista si fa chiamare Ash, e parte per la guerra civile americana coi colori dell’Unione al posto del marito agricoltore. Tiratrice eccellente, cavallerizza provetta, ha come unico scopo quello di tornare a casa viva, e la guerra vista dai suoi occhi curiosi e consapevoli è realistica e violenta, travolgente e dolorosa. Travestita da uomo Ash sopporta battaglie, ferite, e prigione, e li racconta al lettore con un ritmo serrato che non lascia respiro. Per la giovane donna il pensiero del marito e della sua fattoria sono un talismano, che non riesce purtroppo ad evitarle la disumanità della guerra.

Neverhome, Laird Hunt, La nave di teseo, 18,00

© riproduzione riservata

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia