Obiettivo / Attualità

La crisi del lavoro nel mondo

Nel 2020 nel mondo si sono persi 255 milioni di posti di lavoro a causa del Covid-19. Lo ha reso noto l’Organizzazione internazionale del lavoro (Ilo) in un rapporto sugli impatti della pandemia pubblicato a gennaio 2021. L’organizzazione ha sottolineato che le ore di lavoro perse sono state quattro volte maggiori rispetto a quanto avvenuto nella crisi finanziaria del 2009. I più colpiti sono stati i giovani e le donne.

Tratto da Altreconomia 235 — Marzo 2021
Secondo l’Organizzazione internazionale del lavoro, le donne e i giovani sono state le categorie più colpite dalla crisi del mercato del lavoro causata dalla pandemia da Covid-19. Nel mondo nel 2020 la perdita di occupazione ha riguardato il 5% delle donne e l’8,7% dei giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni © Kivanc Ozvardar/Ilo

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Altreconomia per non perderti le nostre inchieste, le novità editoriali e gli eventi.