Diritti / Opinioni

Il diritto alla salute degli stranieri “irregolari”

La legge garantisce cure essenziali, urgenti e anche continuative. Vige il divieto di segnalazione. Ma non sempre è rispettata. La rubrica di Gianfranco Schiavone dell’Associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione

Tratto da Altreconomia 237 — Maggio 2021
L'ambulatorio popolare Naga a Milano © Naga
La legge garantisce cure essenziali, urgenti e anche continuative. Vige il divieto di segnalazione. Ma non sempre è rispettata. La rubrica di Gianfranco Schiavone dell’Associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione To access this post, you must purchase Annuale con Mosaico di Pace, Annuale con Azione non violenta, Annuale con Gaia, Annuale con Nigrizia, Annuale "Amico" di Altreconomia, Annuale estero carta + digitale, Biennale carta + digitale, Trimestrale carta + digitale, Annuale digitale, Annuale carta + digitale, Annuale "sospeso", Annuale con...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Altreconomia per non perderti le nostre inchieste, le novità editoriali e gli eventi.