Ambiente / Approfondimento

Fotovoltaico a terra: tra rischi e benefici per il (fragile) suolo

Servono più pannelli per garantire la centralità delle fonti rinnovabili ma è fondamentale tenere in considerazione anche la tutela del territorio. Le soluzioni esistono già. Facciamo il punto

Tratto da Altreconomia 248 — Maggio 2022
L’ultimo Rapporto sul consumo di suolo 2021 dell’Ispra rileva che nel 2020 sono stati “consumati” 179 ettari di suolo per l’installazione di nuovi impianti fotovoltaici a terra. Nello stesso anno si stima che i pannelli installati a terra siano il 42% del totale (foto shutterstock.com)
Servono più pannelli per garantire la centralità delle fonti rinnovabili ma è fondamentale tenere in considerazione anche la tutela del territorio. Le soluzioni esistono già. Facciamo il punto To access this post, you must purchase Annuale con Mosaico di Pace, Annuale con Azione non violenta, Annuale con Gaia, Annuale con Nigrizia, Annuale "Amico" di Altreconomia, Annuale estero carta + digitale, Biennale carta + digitale, Trimestrale carta + digitale, Annuale digitale, Annuale carta + digitale, Annuale con Africa, Annuale "Sostenitore" di...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Altreconomia per non perderti le nostre inchieste, le novità editoriali e gli eventi.