Diritti / Attualità

Prima le persone: le comunità che accolgono gli esclusi dal sistema

Da Parma a Brescia fioriscono esperienze di accoglienza al di fuori del circuito istituzionale dei centri straordinari o del Siproimi, l’ex Sprar smantellato dal decreto Salvini. Si sostengono grazie a donazioni e si aprono ai territori

Tratto da Altreconomia 224 — Marzo 2020
Organizzato dall’associazione Adl Zavidovici di Brescia, dalla cooperativa K-Pax e dalla cooperativa La Rete, Prima le persone” è un progetto rivolto agli esclusi dall’accoglienza istituzionale a causa dello smantellamento del sistema Sprar. © Pierangela Flisi
Da Parma a Brescia fioriscono esperienze di accoglienza al di fuori del circuito istituzionale dei centri straordinari o del Siproimi, l’ex Sprar smantellato dal decreto Salvini. Si sostengono grazie a donazioni e si aprono ai territori To access this post, you must purchase Annuale con Mosaico di Pace, Annuale con Azione non violenta, Annuale con Gaia, Annuale con Nigrizia, Annuale "Amico" di Altreconomia, Annuale estero carta + digitale, Biennale carta + digitale, Trimestrale carta + digitale, Annuale digitale, Annuale carta...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia