Ambiente / Approfondimento

“Velotopia”, il sogno ciclistico. Come progettare la città del futuro

Case, negozi, luoghi di lavoro con rampe accessibili per le biciclette. Metropoli circolari, senza auto e con bus a velocità ridotta. È l’utopia di Steven Fleming. “Il compito di noi architetti -spiega- è rendere il mondo un posto migliore”
Tratto da Altreconomia 197 — Ottobre 2017
Uno dei progetti tratti dal libro “Velotopia” - © http://cycle-space.com
Uno dei progetti tratti dal libro “Velotopia” - © http://cycle-space.com
Immaginate di poter portare la vostra bicicletta direttamente dentro casa quando tornate dal lavoro. E non solo nelle villette in periferia, ma anche all’interno dei palazzi del centro dove persino gli appartamenti più piccoli sono dotati di questi spazi e di comode rampe per raggiungere il proprio piano senza scendere di sella. “Un neo-genitore potrebbe anche adagiare il figlio addormentato nel cassone della cargo bike per sfuggire alla noia di un pomeriggio in casa e uscire in tutta comodità e...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia