Diritti / Opinioni

Rohingya, il disastro umanitario in diretta

Nel fango dei campi profughi del Bangladesh, migliaia di persone in fuga vivono in condizioni pessime. Esposte a malattie che abbiamo dimenticato
Tratto da Altreconomia 201 — Febbraio 2018
“Un disastro. Condizioni igieniche pessime”. Così mi ha risposto il mio amico Loris quando, a Natale, gli ho chiesto come stesse procedendo la sua missione in Bangladesh. È proprio in Bangladesh che hanno cercato rifugio le centinaia di migliaia di Rohingya fuggiti dal Myanmar dallo scorso mese di agosto. Sono 647.000 secondo le stime dell’UNHCR, di cui tantissimi i bambini (vedi Altreconomia 200). I problemi per i Rohingya non nascono nell’agosto del 2017, quando la violenza è scoppiata senza distinguere...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia