Altre Economie / Reportage

La resistenza sin patrón delle imprese recuperate in Argentina

Tratto da Altreconomia 221 — Dicembre 2019
L’interno della pizzeria recuperata Mi Tío, nel quartiere San Telmo di Buenos Aires. La proprietà aveva deciso di chiudere per sempre la serranda del locale il 29 marzo del 2017, ma i lavoratori ruppero il lucchetto per avviare un’esperienza di autogestione - © Irupé Tentorio
Nel Paese sudamericano sono state censite 384 attività gestite dai lavoratori. A partire dal default del 2001, hanno assunto 15.525 lavoratori. La prima esperienza fu l’Hotel Bauen, che dopo oltre quindici anni occupa cento personeTo access this post, you must purchase Abbonamento annuale Ae + Mosaico di Pace, Abbonamento annuale Ae + Azione non violenta, Abbonamento annuale Ae + Gaia, Abbonamento annuale Ae + Nigrizia, Abbonamento annuale Amico di Altreconomia, Abbonamento annuale estero carta + digitale, Abbonamento biennale carta +...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia