Cultura e scienza / Intervista

Piersandro Pallavicini. Il bello della chimica

Qualità e debolezze della ricerca italiana viste dal docente di nanochimica inorganica. Che in Università -in crisi e senza giovani- scruta la materia che regola la vita
Piersandro Pallavicini
è docente all’Università di Pavia, dove fa ricerca nel campo della nanochimica inorganica - © Alessandro Levati
Piersandro Pallavicini è docente all’Università di Pavia, dove fa ricerca nel campo della nanochimica inorganica - © Alessandro Levati
"Ah la chimica, ridono, quando spiego alla gente il lavoro che faccio. ‘La materia di cui a scuola non ho mai capito un’acca’. Perché sei fesso, mi verrebbe voglia di ribattere”. Piersandro Pallavicini è docente all’Università di Pavia, dove fa ricerca nel campo della nanochimica inorganica. “La chimica della bellezza” è il primo lavoro in cui coniuga i suoi due mestieri: scienziato e romanziere di successo. In esso, attraverso le vicende del suo alter ego, cui si deve la battuta...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia