Ambiente / Opinioni

Se non iniziamo la transizione energetica non resterà che affidarsi alla magia

L’unico “antidoto” al climate change è l’abbandono delle fonti fossili entro i prossimi quarant’anni. "Il clima è (già) cambiato", la rubrica a cura di Stefano Caserini di Climalteranti.it
Tratto da Altreconomia 193 — Maggio 2017
disinvestimenti_eolico_allianz
A Parigi nel dicembre 2015 i governi di tutto il mondo si sono messi d’accordo di limitare l’aumento medio della temperatura globale “ben al di sotto dei 2° C”. L’Accordo di Parigi è entrato in vigore, ed è già stato ratificato da 142 Stati, che rappresentano più dell’80% della popolazione mondiale. Per rispettare l’impegno i governi hanno quindi tre possibilità. La prima è quella di cambiare molto rapidamente il sistema energetico che provoca l’emissione di CO2, e produrre nel giro di...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia