Altre Economie / Approfondimento

L’economia carceraria si è reinventata nella pandemia

I laboratori di lavoro nelle carceri, legati al commercio equo, non si sono fermati. Hanno realizzato nuovi prodotti per continuare i progetti di inserimento sociale e affrontare la crisi economica del Covid-19. Da Genova a Palermo, le loro storie

Tratto da Altreconomia 234 — Febbraio 2021
Il laboratorio di dolciumi Cotti in fragranza nel carcere minorile Malaspina di Palermo. Uno degli ultimi prodotti, realizzato dai ragazzi che prendono parte al progetto, è il panettone al mandarino di Ciaculli © Archivio Cotti in Fragranza
I laboratori di lavoro nelle carceri, legati al commercio equo, non si sono fermati. Hanno realizzato nuovi prodotti per continuare i progetti di inserimento sociale e affrontare la crisi economica del Covid-19. Da Genova a Palermo, le loro storie To access this post, you must purchase Annuale con Mosaico di Pace, Annuale con Azione non violenta, Annuale con Gaia, Annuale con Nigrizia, Annuale "Amico" di Altreconomia, Annuale estero carta + digitale, Biennale carta + digitale, Trimestrale carta + digitale, Annuale...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Altreconomia per non perderti le nostre inchieste, le novità editoriali e gli eventi.