Ambiente / Intervista

Le responsabilità di Shell per il disastro nel Delta del Niger

La multinazionale petrolifera deve rispondere delle condotte della sua succursale nigeriana. A riconoscerlo, dopo cinque anni di battaglia legale, la Corte suprema di Londra. Intervista all’avvocato Matthew Renshaw che tutela due comunità colpite

Tratto da Altreconomia 236 — Aprile 2021
Nella pagina accanto l’area di Kegbara Dere, in Nigeria, pesantemente inquinata dal petrolio. Le foreste di mangrovie lungo le rive dei corsi d’acqua sono distrutte © Luka Tomac/Friends of the Earth International
La multinazionale petrolifera deve rispondere delle condotte della sua succursale nigeriana. A riconoscerlo, dopo cinque anni di battaglia legale, la Corte suprema di Londra. Intervista all’avvocato Matthew Renshaw che tutela due comunità colpite To access this post, you must purchase Annuale con Mosaico di Pace, Annuale con Azione non violenta, Annuale con Gaia, Annuale con Nigrizia, Annuale "Amico" di Altreconomia, Annuale estero carta + digitale, Biennale carta + digitale, Trimestrale carta + digitale, Annuale digitale, Annuale carta + digitale,...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Altreconomia per non perderti le nostre inchieste, le novità editoriali e gli eventi.