Ambiente / Approfondimento

Quando l’arte ripulisce il petrolio. La strategia di Shell e chi la contesta

In Olanda la multinazionale fossile finanzia musei e istituzioni culturali per presentarsi socialmente responsabilie. Il collettivo Fossil Free Culture si mobilita con performance artistiche. E nel Paese è riuscito a creare un effetto domino

Tratto da Altreconomia 233 — Gennaio 2021
La performance “Drop the Shell” organizzata da Free Fossil Culture NL nel maggio 2017 nelle sale del Van Gogh Museum ad Amsterdam. Le conchiglie (cui si ispira il logo dell’azienda) sono imbrattate di nero petrolio - © Laura Ponchel
In Olanda la multinazionale fossile finanzia musei e istituzioni culturali per presentarsi socialmente responsabilie. Il collettivo Fossil Free Culture si mobilita con performance artistiche. E nel Paese è riuscito a creare un effetto domino To access this post, you must purchase Annuale con Mosaico di Pace, Annuale con Azione non violenta, Annuale con Gaia, Annuale con Nigrizia, Annuale "Amico" di Altreconomia, Annuale estero carta + digitale, Biennale carta + digitale, Trimestrale carta + digitale, Annuale digitale, Annuale carta + digitale,...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia