Una voce indipendente su economia, stili di vita, ambiente, cultura
Ambiente / Approfondimento

I finti crediti di carbonio acquistati da Eni per compensare le emissioni

Nel 2019 la società fossile italiana è entrata nel Luangwa community forests project in Zambia che, contrastando la deforestazione, dovrebbe evitare l’emissione di tre milioni di tonnellate di CO2 all’anno. Ma i conti non tornano

Tratto da Altreconomia 266 — Gennaio 2024
Il fiume Luangwa attraversa i territori interessati dall’omonimo progetto di protezione ambientale finalizzato al conteggio dei crediti di carbonio © istockphoto.com
Nel 2019 la società fossile italiana è entrata nel Luangwa community forests project in Zambia che, contrastando la deforestazione, dovrebbe evitare l’emissione di tre milioni di tonnellate di CO2 all’anno. Ma i conti non tornano To access this post, you must purchase Annuale con Mosaico di Pace, Annuale con Azione non violenta, Annuale con Gaia, Annuale con Nigrizia, Annuale "Amico" di Altreconomia, Annuale estero carta + digitale, Biennale carta + digitale, Annuale digitale, Annuale carta + digitale, Annuale con Africa,...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Altreconomia per non perderti le nostre inchieste, le novità editoriali e gli eventi.