Economia / Approfondimento

Un’Italia senza segnale. L’accesso alla rete nelle aree interne è un miraggio

La Strategia italiana per l’accesso alla banda ultra larga, finanziata dallo Stato, prevedeva interventi in 6.700 Comuni nelle aree periferiche e montane. I lavori sono indietro. Ma la fibra non è l’unica soluzione per affrontare il digital divide

Tratto da Altreconomia 233 — Gennaio 2021
L’Agenda digitale europea aveva l’obiettivo di garantire all’85% della popolazione l’accesso alla banda ultra larga al 2020. Inoltre avrebbe dovuto portare al restante 15% almeno una banda larga. Il risultato non è stato raggiunto. In apertura, un lavoratore di B.B.BELL, operatore attivo nel mercato del wireless fisso © BBBell
La Strategia italiana per l’accesso alla banda ultra larga, finanziata dallo Stato, prevedeva interventi in 6.700 Comuni nelle aree periferiche e montane. I lavori sono indietro. Ma la fibra non è l’unica soluzione per affrontare il digital divide To access this post, you must purchase Annuale con Mosaico di Pace, Annuale con Azione non violenta, Annuale con Gaia, Annuale con Nigrizia, Annuale "Amico" di Altreconomia, Annuale estero carta + digitale, Biennale carta + digitale, Trimestrale carta + digitale, Annuale digitale,...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia