Diritti / Approfondimento

Corpi manifesti: identità e politica nei disegni delle nuove illustratrici

Grafiche e fumettiste prendono la matita per rappresentare soggettività non conformi ai canoni tradizionali. Realizzano manifesti e danno forma ai movimenti per i diritti delle donne. Così l’autodeterminazione arriva in strada

Tratto da Altreconomia 231 — Novembre 2020
"La lotta è fica" a Bologna © Michele Lapini
Grafiche e fumettiste prendono la matita per rappresentare soggettività non conformi ai canoni tradizionali. Realizzano manifesti e danno forma ai movimenti per i diritti delle donne. Così l’autodeterminazione arriva in strada To access this post, you must purchase Annuale con Mosaico di Pace, Annuale con Azione non violenta, Annuale con Gaia, Annuale con Nigrizia, Annuale "Amico" di Altreconomia, Annuale estero carta + digitale, Biennale carta + digitale, Trimestrale carta + digitale, Annuale digitale, Annuale carta + digitale, Annuale "sospeso" or...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia