Interni / Opinioni

È davvero questione di “sicurezza”

Abbiamo paura -del migrante, della disoccupazione...-, ma in pochi affrontano le cause strutturali di questa percezione diffusa. Come le mafie e la corruzione. La rubrica a cusa di "Avviso pubblico"
Tratto da Altreconomia 192 — Aprile 2017
La videosorveglianza migliora la percezione della "sicurezza" in ambito urbano
La videosorveglianza migliora la percezione della "sicurezza" in ambito urbano
Sicurezza. Ecco la prima parola destinata ad accompagnarci alle prossime elezioni amministrative. L’altra è paura. Avvertiamo un crescente senso di insicurezza, che gli esperti definiscono“insicurezza percepita”. Temiamo di perdere il lavoro, un attentato, gli immigrati. In generale abbiamo paura chi è diverso e ci sentiamo impotenti. Non importa se i dati raccontano che i reati che generano paura e insicurezza, come i furti e le rapine, sono in calo. Complice l’invecchiamento della popolazione, cui si uniscono una televisione che manda...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia