Diritti

Vigili urbani, armatevi e partite

L’ossessione per la sicurezza che sta infestando da mesi e mesi la nostra vita pubblica, ha spinto molti Comuni a sentirsi investiti di ruoli e competenze normalmente affidati alle forze di polizia. Sono così proliferate le "ordinanze creative" di sindaci…

L’ossessione per la sicurezza che sta infestando da mesi e mesi la nostra vita pubblica, ha spinto molti Comuni a sentirsi investiti di ruoli e competenze normalmente affidati alle forze di polizia. Sono così proliferate le "ordinanze creative" di sindaci e assessori felici di essere soprannominati "sceriffi".

A questa "festa" non poteva mancare il  Comune di Roma, conquistato da Gianni Alemanno con una virulenta campagna sui temi dell’immigrazione e della microcriminalità. L’altra sera il consiglio comunale ha dato il via libera a un’innovazione – che in realtà riporta al passato – "promessa" durante la campagna elettorale: la dotazione di armi per i vigili urbani (vedi articolo allegato).

Fa impressione pensare che davvero si creda di poter affrontare i disagi di una metropoli consgenando ai vigili delle pistole semi-automatiche. Ma questo è lo stato della nostra società, della nostra cultura.

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia