Diritti

Val di Susa, il video degli agenti che pestano un cittadino: va bene così?

In questo filmato, diffuso dal movimento No Tav, un cittadino viene trascinato a terra per decine di metri e poi picchiati da agenti di polizia, che hanno il perfetto dominio della situazione. Chi si assume la responsabilità di questa brutalità,…

In questo filmato, diffuso dal movimento No Tav, un cittadino viene trascinato a terra per decine di metri e poi picchiati da agenti di polizia, che hanno il perfetto dominio della situazione.

Chi si assume la responsabilità di questa brutalità, che vìola sia i regolamenti che le leggi, oltre che i più elementari princìpi di civiltà? Chi chiederà conto a questi dipendenti dello stato dei loro comportamenti?

Il ministro non ha nulla da dire? E il capo della polizia? Reputano forse accettabili questi comportamenti? Vogliono forse, ancora una volta, nascondersi dietro una foglia di fico e demandare tutto agli accertamenti della magistratura?

Taceranno. E uil precedente di Genova spiega perché: le forze di sicurezza sono disponibli all’abuso di potere perché l’abuso di potere è considerato accettabile da potere politico e istituzionale. E’ la triste realtà che ci consegna l’irresponsabile condotta tenuta dai vertici dello stato in questi anni.

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia