Diritti

USA, ATTACCO NASCOST…

USA, ATTACCO NASCOSTO AI DIRITTI CIVILI Sul Manifesto dell’8 gennaio (ultima pagina) c’è un articolo molto interessante di Angela Pascucci. Parla del Project Censored, un gruppo di ricerca sui media che classifica tutte le notizie veramente importante che vengono occultate o…

USA, ATTACCO NASCOSTO AI DIRITTI CIVILI

Sul Manifesto dell’8 gennaio (ultima pagina) c’è un articolo molto interessante di Angela Pascucci. Parla del Project Censored, un gruppo di ricerca sui media che classifica tutte le notizie veramente importante che vengono occultate o che compaiono solo fugacemente sui media americani. Al secondo posto fra le 15 più clamorose notizie ‘nascoste’ negli Usa, dopo “Il piano dei neoconservatori per il dominio globale” (l’apparato teorico estremista che Bush jr. ha scelto di adottare, vedi il libro “I nuovi rivoluzionari” uscito di recente da Feltrinelli), e prima della cancellazione di migliaia di pagine considerate scomode dalla relazione dell’Onu sull’arsenale di Saddam Hussein, c’è la minaccia per le libertà civili contenuti in un provvedimento che ha integrato il “Patriot Act”, ossia l'”Homeland Security“. 

Questo provvedimento, scrive la Pascucci, propone di considerare “nemico combattente” chiunque violi la legge federale o dello stato, prefigurando così la possibilità di togliergli la cittadinanza, e mira ad abrogare una legge del 1878 che probisce l’utilizzo dell’esercito nelle strade per controllare l’azione dei civili.

Si tratta di un formidabile attacco alle libertà civili negli Usa, ma i cittadini di quel paese saranno informati debitamente solo (forse) a cose fatte. 

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia