Diritti

Silenzio stampa sull’illibertà di stampa

È utile sapere che il rapporto di Freedom House di cui al post precedente è stato considerato notizia degna di prima pagina da un unico giornale – l’Unità – e che molte testate hanno ritenuto opportuno non dedicargli nemmeno un articolo…

È utile sapere che il rapporto di Freedom House di cui al post precedente è stato considerato notizia degna di prima pagina da un unico giornale – l’Unità – e che molte testate hanno ritenuto opportuno non dedicargli nemmeno un articolo nelle pagine interne (ad esempio la "progressista" Stampa). Il Sole 24 Ore ha messo un articolo e due interviste (a Piero Ottone e Giuliano Ferrara) a corredo.

L’intervento di Ferrara si segnala per una certa, involontaria comicità: sostiene, grosso modo, che nella stampa vi è ampio pluralismo, poiché i  maggiori giornali sono controllati da padroni diversi: Confindustria (il Sole), le banche (il Corriere), la Fiat (Stampa), il finanziere De Benedetti (Repubblica-Espresso). A Ferrara non viene in mente che queste proprietà riflettano un’unica visione del mondo e interessi economici convergenti. Quanto alle tv, Ferrara riconosce lo strapotere berlusconiano e come soluzione suggerisce nientemeno che la privatizzazione della Rai.

La reazione dei media italiani è la penosa riprova che quelli di Freedom House hanno ragione.

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia