Diritti

Segregare, segregare, segregare

Nella quotidiana serie degli orrori che la cronaca ci infligge, oggi campeggiano due notizie. A Padova è stata alzata una rete per separare quello che ci si ostina a chiamare un "campo nomadi" dal resto del quartiere, con la consueta…

Nella quotidiana serie degli orrori che la cronaca ci infligge, oggi campeggiano due notizie. A Padova è stata alzata una rete per separare quello che ci si ostina a chiamare un "campo nomadi" dal resto del quartiere, con la consueta soddisfazione dei bravi cittadini; a Milano si annuncia un costoso piano – circa mezzo milione di euro – per installare impianti di videosorveglianza nei campi rom.

Parlare dell’Italia di oggi come di un paese democratico è sempre meno lecito, e questo è il primo elemento – non nuovo – di riflessione, ma a nessuno viene il dubbio che stiamo sperimentando oggi sui rom quel che presto riguarderà anche altre fasce di popolazione, altri luoghi delle nostre città?

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia