La nuova guida delle libere viaggiatrici

Itinerari per tutte le donne che amano viaggiare di Iaia Pedemonte e Manuela Bolchini
ISBN 9788865163733

Prezzo: 15,00

In uscita il 19 novembre

208 pagine a colori / 12 x20 centimetri

Un matrimonio nella tundra in Islanda, in kayak in Perù sul lago Titicaca, la cerimonia dello zafferano in Iran, lo shopping pizzo free in Sicilia: un libro per “ripartire”, con slancio ma in modo etico. Dopo il successo della “Guida delle libere viaggiatrici” ecco la nuova guida dedicata ai viaggi al femminile, con mete e itinerari inediti.

Una guida per tutte le donne che amano viaggiare in ogni stagione, libere e sicure, da sole o in compagnia. Una selezione tutta nuova di destinazioni, mete ed esperienze con un’anima femminile, uniche e originali, in Italia e nel mondo, per single, amiche di valigia, mamme e figlie, nonne e nipoti!

Dall’India al Perù, dal Madagascar all’Iran, da Parigi all’Islanda, dal lato femminile delle città d’arte ai rifugi gestiti da donne in Italia. Cinquanta “avventure umane” fatte di cammini e percorsi ciclabili nella natura, alla ricerca del silenzio interiore, di sfiziosi soggiorni enogastronomici, di raffinati itinerari artistici e culturali, di esperienze con le contadine e le artigiane nel Sud del mondo, di workshop di tecniche ancestrali e perfino di shopping intelligente.

Ma soprattutto l’ospitalità delle comunità locali e lo straordinario “capitale umano” femminile del turismo responsabile: guide d’arte e di natura, imprenditrici agricole, manager di tour operator e altre protagoniste.

Con un saggio sui viaggi al femminile di Iaia Pedemonte, pioniera del turismo responsabile, e le citazioni di apprezzate scrittrici e viaggiatrici.
E tutte le informazioni pratiche per partire in sicurezza.

Gli autori

Iaia Pedemonte

Giornalista free lance, scrittrice, viaggiatrice ed esperta di turismo responsabile, in particolare al femminile. Ha fondato il sito “Gender Responsible Tourism”.

Manuela Bolchini

Fondatrice di “I Viaggi del Sogno”, operatore di turismo responsabile, e co-founder di EquoTube. Fa parte del consiglio direttivo dell’Associazione italiana turismo responsabile.