La guida del viaggiatore contadino

50 itinerari verdi, 200 ospitalità bio e cucine dell'orto

Disponibile dal 26 aprile

Un libro oltre la siepe. La campagna in Italia è un “infinito” nascosto. Questa guida racconta 50 itinerari per chi si sente “turista contadino” e del rurale vuole scoprire la bellezza, conoscere i saperi antichi. O provare il ruvido abbraccio di un’ospitalità autentica, mettere le mani nella terra e, a fine giornata, assaporare ben di più della “solita zuppa”.
Un libro per ogni piacere e ogni attitudine. Ogni proposta è differente e invita a immergersi in un’Italia agricola e inedita: il relax di un bagno nella biopiscina o la sana fatica della raccolta dei frutti; l’atmosfera magica della feste contadine o l’antico rito della transumanza.

Tutti i viaggi hanno in comune l’attenzione all’ambiente e alle relazioni con le persone, con i criteri del turismo responsabile. Si può inoltre partire ciascuno secondo i propri tempi: escursioni mordi-e-fuggi, weekend familiari, micro-vacanze di qualità, “settimane verdi” e Grand tour agricoli, in qualsiasi stagione dell’anno. Paesaggi ancora incorrotti, dalle classiche colline del Monferrato alla Sardegna profonda e misteriosa, dalle Crete senesi alle vie dei tratturi dell’Italia centrale, dalle piane di lenticchie dei Sibillini agli agrumeti della Sicilia orientale. Ogni scheda-viaggio è divisa in modo pratico e originale: la presentazione dell’itinerario, le 5 cose imperdibili da fare e da vedere, la narrazione del territorio – paesaggio, natura, arte, attività – le informazioni pratiche per mangiare, dormire, comprare.

Ma soprattutto ogni itinerario ha il suo genius loci contadino, un mediatore della terra con la vocazione a raccontare il proprio territorio. Le sistemazioni scelte per il soggiorno riflettono l’idea di una campagna autentica e di un turismo ecologico e sostenibile: piccole aziende agricole familiari biologiche e biodinamiche, case contadine con vista orto, fattorie didattiche e sociali, agriturismi dove si lavora davvero la terra e si difende la biodiversità, ma anche eco-villaggi, e agricamping, ospitalità informali. Un altro esempio?
Nel caso dei wwoofers, si soggiorna in fattorie biologiche in cambio di una mano nei lavori agricoli quotidiani.

Gli autori

Massimo Acanfora

Nato a Milano, è giornalista. Dal 2009 a oggi è responsabile editoriale, editor, copy e autore per Altreconomia edizioni. Dopo una parentesi nel lavoro sociale nei primi anni 90, ha lavorato per il giornale ed editore Terre di mezzo, per il quale nel 2003 ha ideato e organizzato la fiera “Fa’ la cosa giusta!”. Ha portato inoltre in Italia la manifestazione “La Notte dei Senza Dimora”. Ha contribuito a costruire il settore editoriale e librario di Terre di mezzo edizioni. Ha poi lavorato all’agenzia Aragorn come ufficio stampa per numerose organizzazioni non profit. Nel 2008 è stato promotore a Milano dell’evento Homeless World Cup. È autore di diversi libri, tra cui la fortunata guida “Pappamondo” (Cart’armata edizioni), ma anche del manuale “E ora si ikrea!” (Ponte alle Grazie/Altreconomia) e di “Il ritorno delle cose” (con Angelo Miotto, Altreconomia).

Roberto Brioschi

Roberto Brioschi è ricercatore militante del mutualismo, membro della Rete dei Semi Rurali e del Comitato Scientifico dell'Osservatorio sulle Economie Civili della Regione Campania, ha tra le sue attività la scrittura. E' autore e co-autore di "Biologico etico", "L'Agricoltura è sociale", "Dormire e mangiare nell'orto", "L'Economia Trasformativa" (Altreconomia) ed altri libri.

Paola Pandiani

A lungo responsabile di redazione nel settore editoria turistica, con esperienza di redazione ventennale anche nella varia e nei reference, attualmente editor e autore freelance.


Il commento dei lettori

Ancora non ci sono recensioni.

Acquista questo prodotto per poter aggiungere una recensione.