Diritti / Reportage

Palestina: occupazione senza scampo, tra rifugiati e case distrutte

Mentre il primo ministro uscente Netanyahu promette l’annessione della Valle del Giordano, continua l’insediamento illegale di coloni in Cisgiordania. Le condizioni di vita nei Territori sono drammatiche, denunciano le Nazioni Unite

Tratto da Altreconomia 219 — Ottobre 2019
Alcuni fedeli musulmani attraversano un punto di controllo di soldati israeliani nella città di Hebron (al-Khalīl), nei pressi della Moschea di Abramo (agosto 2019) - © Duccio Facchini
Mentre il primo ministro uscente Netanyahu promette l’annessione della Valle del Giordano, continua l’insediamento illegale di coloni in Cisgiordania. Le condizioni di vita nei Territori sono drammatiche, denunciano le Nazioni UniteTo access this post, you must purchase Abbonamento annuale Ae + Mosaico di Pace, Abbonamento annuale Ae + Azione non violenta, Abbonamento annuale Ae + Gaia, Abbonamento annuale Ae + Nigrizia, Abbonamento annuale Amico di Altreconomia, Abbonamento annuale estero carta + digitale, Abbonamento biennale carta + digitale, Abbonamento trimestrale carta...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia