Opinioni

Il “pacchetto pensioni” e la ricerca dell’equità

Nella Stabilità 2017 non c’è solo l’anticipo pensionistico sotto forma di prestito. Il governo si è dimostrato attento alle mansioni gravose
Tratto da Altreconomia 189 — Gennaio 2017
Disoccupati over 50 alla manifestazione del 1° maggio di Milano
Disoccupati over 50 alla manifestazione del 1° maggio di Milano
Come ultimo atto politico dopo la sconfitta referendaria, il governo Renzi ha ottenuto l’approvazione del “pacchetto pensioni” incluso nella Legge di Stabilità 2017. La più nota tra le misure previste è l’APE (Anticipo pensionistico) finanziaria che, in via sperimentale da maggio 2017 al 31.12.2018, consente di ricevere un’indennità in anticipo di 3 anni 7 mesi rispetto all’età pensionabile. Si tratta, di fatto, di un semplice prestito, corrisposto da una banca in 12 mensilità annue -e coperto da un’assicurazione contro il rischio...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia