Diritti

Lo stato risarcisce la famiglia Aldrovandi. Ma non si fermi lì

Questa è una notizia davvero importante:lo stato risarcisce di sua iniziativa – non perché obbligato da un tribunale – la famiglia di Federico Aldrovandi, il giovane di Ferrara morto durante un controllo di polizia. La vicenda ha portato a condanne…

Questa è una notizia davvero importante:lo stato risarcisce di sua iniziativa – non perché obbligato da un tribunale – la famiglia di Federico Aldrovandi, il giovane di Ferrara morto durante un controllo di polizia. La vicenda ha portato a condanne in tribunale, ma la verità giudiziaria non cancella di tentativi di copertura e depistaggio attuati fin dall’inizio.

Con questo atto lo stato riconosce tutte le sue responsabilità: è un precedente importante e sarà interessante vedere se un comportamento analogo sarà tenuto per altri casi simili a quello di Federico. Purtroppo sono molti. 

Pensando a Genova G8, viene subito da pensare al fatto che i risarcimenti imposti dalle sentenze per i maltrattamenti nella caserma di Bolzaneto (44 agenti condannati) non sono stati ancora pagati, con i ministeri che si palleggiano il compito di scucire il denaro.

Se davvero volesse riguadagnare la credibilità perduta, il potere politico e la polizia di stato dovrebbero fare molti altri passi, a cominciare da un’operazione di pulizia e di garanzia, sospendendo tutti i rinviati a giudizio o condannati.  

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia