Diritti

LE MOLOTOV INTROVABILI!…

LE MOLOTOV INTROVABILI! Magari è solo un piccolo contrattempo e le due bottiglie saranno subito ritrovate. Ma l’episodio di oggi in tribunale a Genova, durante il processo Diaz, è emblematico della condotta tenuta spesso e volentieri dalla polizia di stato…

LE MOLOTOV INTROVABILI!

Magari è solo un piccolo contrattempo e le due bottiglie saranno subito ritrovate. Ma l’episodio di oggi in tribunale a Genova, durante il processo Diaz, è emblematico della condotta tenuta spesso e volentieri dalla polizia di stato durante tutta l’inchiesta. Ebbene, mentre ci si preparava a sentire le deposizioni di importanti testimoni sulla uqestione-chiave delle due molotov trovate nella scuola, portate lì dalla stessa polizia (è la questione che ha motivato l’incriminazione per calunnia di tutti i firmatari del provvedimento d’arresto dei 93 occupanti della scuola), la difesa ha chiesto che fossero introdottein aula le molotov stesse. Il pm ha chiesto alla polizia di portarle in aula e la risposta è stata: non si trovano. La polizia non sa bene dove siano custodite.

 Siamo sicuri che le troveranno subito, per carità, ma intanto quest’episodio si aggiunge a una lunga sreie: elenchi incompleti degli agenti partecipanti al blitz, invio di foto vecchie e inservibili per i riconoscimenti personali, rifiuto di identificare alcuni agenti individuati da immagini varie, arroccamento sulla tesi insostenibile dell’assenza di una catena di comando per il blitz alla scuola…

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia