Interni / Opinioni

“Laboratori di cittadinanza”: il caso di Reggio Emilia

Generare legami tra cittadini e istituzioni dando spazio alla creatività e alle proposte dal basso. Il progetto del Comune in 19 quartieri
Tratto da Altreconomia 200 — Gennaio 2018
Un momento di costruzione dei "Laboratori di cittadinanza" di Reggio Emilia
Un momento di costruzione dei "Laboratori di cittadinanza" di Reggio Emilia
Le città stanno ritrovando sempre più un certo protagonismo sociale e politico. Da un lato, sono attraversate oggi più di qualche anno fa da tensioni e conflitti connessi ai processi di globalizzazione (dalle proteste contro gli immigrati a quelle contro il turismo di massa); dall’altro, sempre più appaiono diventare i luoghi in cui sperimentare nuovi protagonismi e pratiche sociali orientate al miglioramento della qualità della vita e della fruizione dello spazio pubblico. Ne sono esempio concreto le tante pratiche di autogestione...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia