Ambiente / Opinioni

La ristrutturazione conviene

Serve un’opzione politica e culturale forte verso il riutilizzo del patrimonio edilizio esistente. Favorendo interventi più economici del costruire ex novo. "Piano terra", l'editoriale di Paolo Pileri
Tratto da Altreconomia 190 — Febbraio 2017
Un operaio edile al lavoro nella ristrutturazione di un immobile - http://www.negrodanillo.it
Un operaio edile al lavoro nella ristrutturazione di un immobile - http://www.negrodanillo.it
L’ottantenne papà di Aldo vuole ristrutturare una parte della casa di famiglia in Brianza. Chiama un’impresa. Vengono, prendono le misure, guardano muri, travi, tetto. Un paio di giorni e arriva il responso: “Recuperare non conviene, meglio buttar giù tutto e rifare”. Il vecchio incassa il verdetto, ma Aldo, architetto attento alla sostenibilità, non è convinto e chiama altre imprese specializzate in recupero. Parte la sfida che si giocherà sui carboni ardenti della convenienza economica. Arrivano i nuovi preventivi, simili per...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia