Ambiente / Reportage

In Umbria i rifiuti come combustibile. Il caso dei cementifici di Gubbio

A dicembre 2021 la Regione ha approvato l’uso dei rifiuti urbani come combustibile nei due impianti attivi in città. I comitati locali, che da anni si battono per tutelare la salute della popolazione, chiedono un passo indietro

Tratto da Altreconomia 249 — Giugno 2022
Il cementificio Barbetti in località Semonte, una frazione del Comune di Gubbio © Rita Martone
A dicembre 2021 la Regione ha approvato l’uso dei rifiuti urbani come combustibile nei due impianti attivi in città. I comitati locali, che da anni si battono per tutelare la salute della popolazione, chiedono un passo indietro To access this post, you must purchase Annuale con Mosaico di Pace, Annuale con Azione non violenta, Annuale con Gaia, Annuale con Nigrizia, Annuale "Amico" di Altreconomia, Annuale estero carta + digitale, Biennale carta + digitale, Trimestrale carta + digitale, Annuale digitale, Annuale...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Altreconomia per non perderti le nostre inchieste, le novità editoriali e gli eventi.