Genova, nome per nome – Ae 41

Numero 41, luglio/agosto 2003Due anni di lavoro per raccogliere e confrontare tutte le fonti, visionare tutti i filmati e gran parte delle foto scattate a Genova, leggere i documenti, le deposizioni, le perizie, sentire i testimoni, confrontare le rispettive “verità”….

Tratto da Altreconomia 41 — Luglio/Agosto 2003

Numero 41, luglio/agosto 2003

D
ue anni di lavoro per raccogliere e confrontare tutte le fonti, visionare tutti i filmati e gran parte delle foto scattate a Genova, leggere i documenti, le deposizioni, le perizie, sentire i testimoni, confrontare le rispettive “verità”.

Due anni di inchiesta a largo raggio che ora, alla vigilia dei processi per gli scontri e le violenze dei giorni del G8, finiscono in un libro di 624 pagine pubblicato insieme da Altreconomia e da Terre di mezzo (Editrice Berti). Una follia dal punto di vista dell'impegno e degli investimenti; ma una di quelle “follie” del giornalismo che hanno il pregio di avvicinarsi alla verità.

“Genova, nome per nome. Le violenze, i responsabili, le ragioni. Inchiesta sui giorni e sui fatti del G8”. Autore Carlo Gubitosa, della rete telematica “Peacelink”. Insieme con lui abbiamo vissuto i giorni di Genova, realizzando un pool di giornalisti (noi di Altreconomia, Terre di mezzo e poi Nigrizia, Redattore Sociale e altri ancora) che, in collegamento tra loro, hanno avuto il pregio di seguire a 360 gradi gli scontri di piazza, le violenze ma anche le proteste pacifiche, le azioni nonviolente, i convegni e i forum alternativi.

In quei giorni di due anni fa il frutto di tutto questo è stata un'agenzia indipendente su internet (qualcuno la ricorderà: “Altrinformazione” era la testata, che poi è rimasta per essere utilizzata anche in altre occasioni).

Ma poi sono rimaste le domande: come è potuto accadere che il 20 luglio un ragazzo di 23 anni, Carlo Giuliani, sia morto ammazzato da un carabiniere, Mario Placanica, ancora più giovane. Come è stato possibile ignorare l'esistenza del black bloc e, viceversa, come è stato possibile che centinaia di arrestati -moltissimi dei quali estranei a qualsiasi scontro- siano finiti in un incubo di violenza e soprusi come il “carcere temporaneo” di Bolzaneto.

O quello di Forte San Giuliano. E poi ancora i perché della mattanza alla scuola Diaz, le cariche contro i manifestanti inermi, in alcuni casi la vera e propria sospensione dello Stato di diritto.

Carlo Gubitosa ha avuto il pregio di trasformare questa “memoria” e la paura di quei giorni in una vera e propria inchiesta giornalistica. Così in questi due anni ha raccolto, letto, archiviato, sezionato tutti i documenti (scritti, visivi, elettronici, audio) che riguardano quei giorni. Ma, soprattutto, ha ricostruito le scelte e le responsabilità.

Il libro è un'inchiesta storica accurata, dettagliata, approfondita fino al limite della sopportazione. Ma è, soprattutto, un atto di passione giornalistica e civile. Adesso abbiamo bisogno dei nostri lettori: di quanti a Genova c'erano e non hanno smesso di ricordare, e di tutti coloro che non c'erano e, al di là delle semplificazioni ideologiche, vogliono ancora capire come sono andate le cose.

Non abbiamo altri strumenti per diffondere questo lavoro: vi invitiamo a essere parte con noi di questa passione civile, a comprare e leggere il libro e a farlo conoscere. Proponetelo ai vostri amici, alle vostre biblioteche pubbliche, alle vostre botteghe del commercio equo.!!pagebreak!!

Tutti i documenti, i filmati e le foto anche in un CD
Un libro di 624 pagine non è un'impresa da poco. Per questo “Genova, nome per nome.” esce come coedizione tra Altreconomia-Terre di mezzo e l'Editrice Berti. “Pesante” il prezzo di copertina, 25 euro. D'altra parte il libro raccoglie due anni di lavoro e di inchiesta. Da tutta questa mole di documenti abbiamo anche tratto un CD (in vendita in edizione separata) che, oltre a contenere la versione elettronica del libro, raccoglie anche i documenti più significativi e moltissime immagini. È la prima volta per esempio che la sequenza che porta alla morte di Carlo Giuliani è documentata in modo così completo.

Il libro e il CD saranno presentati a Genova nei giorni dal 12 al 20 luglio. Per ordinare direttamente il libro e il CD: segreteria@altreconomia.it. Per il momento grazie a tutti quelli (e in particolare a Franca e Carla) che ci hanno aiutato. I diritti d'autore del CD andranno al “Comitato verità e giustizia per Genova”.

Newsletter

Ogni settimana l'informazione indipendente di Altreconomia