Sport / Intervista

Nell’oceano, la sfida della solitudine. Intervista a Gaetano Mura

Ha dovuto abbandonare la più dura regata velica al mondo a metà percorso. Da questa esperienza è nato uno spettacolo teatrale di successo. Che dice molto anche di quello che avviene a terra
Tratto da Altreconomia 195 — Luglio/Agosto 2017
Nel maggio 
2017 Gaetano Mura ha ricevuto il titolo 
di “Velista dell’anno” 
al VELAFestival di Santa Margherita Ligure
Nel maggio 2017 Gaetano Mura ha ricevuto il titolo di “Velista dell’anno” al VELAFestival di Santa Margherita Ligure
Classe 1968, Gaetano Mura è uno dei più forti velisti italiani ed esperto navigatore oceanico. Nell’ottobre 2016 Mura ha partecipato alla Solo Round the Globe Record, la più massacrante competizione velica: una circumnavigazione del globo in solitario, senza assistenza e senza scalo. Dopo 65 giorni di navigazione e a circa metà del percorso, si è ritirato per un’avaria. L’impresa, tuttavia, è stata un successo scientifico. E artistico. È diventata infatti uno spettacolo multimediale che narra, la dimensione fisica e sensoriale...

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Newsletter

Iscriviti e ricevi la newsletter settimanale di Altreconomia